TUTTO SINCRO - il sito per conoscere il mondo del nuoto sincronizzato  
 

 Mondo sincro   Home Mondo sincro Sommario Regole privacy tuttosincro

 
 

Home

 

Sito in collegamento
NON UFFICIALE alla

Federazione Italiana Nuoto

 

 

Conoscere il mondo del nuoto sincronizzato non è molto facile e, in base alla nostra esperienza dell'ultimo decennio, possiamo così aiutare chi sta leggendo questa pagina a farsene una idea:

area internazionale: con i mondiali di nuoto tenutisi a Shangai nello scorso mese di luglio un maggior numero di "non" appassionati hanno potuto conoscere il mondo del nuoto sincronizzato. Il nuoto sincronizzato mondiale ha corso qualche rischio di venir eliminato dalle olimpiadi tra metà degli anni 90 e i primi anni duemila. La presenza di nazioni che investono in questa attività sportiva in tutti i 5 continenti ha tuttavia messo al sicuro il nuoto sincronizzato da questo rischio.

Solo in 3 continenti, tuttavia, Europa, Asia e America, le nazioni riescono a raggiungere un livello di eccellenza mondiale. In Africa e nel continente australe le atlete delle nazioni che si cimentano nel nuoto sincronizzato sono rispettivamente o molto molto giovani per emergere (Africa, si limita principalmente a due nazioni: Egitto e Sud Africa) o troppo poche per una selezione di alta qualità (area australe: Australia e Nuova Zelanda).

In America le nazioni con la più alta tradizione e qualità nel nuoto sincronizzato sono Stati Uniti d'America e Canada. A Shangai abbiamo assistito ad un buon miglioramento del Mexico e del Brasile ma null'altro di più nell'area del continente americano.

In Asia la Cina ha continuato a bruciare le tappe della sua crescita, nata solo dal recente 1992, dato che prima "non esisteva". Lo storico leader incontrastato del continente asiatico, il Giappone, è stato velocemente raggiunto e dalla recente olimpiade cinese ampiamente superato dalla Cina, come confermato ancora una volta dai recenti mondiali di Shangai del mese scorso. Ai mondiali di Shangai abbiamo assistito ad una diffusione accelerata di nazioni asiatiche che si sono cimentate a livello internazionale nel nuoto sincronizzato: ricordiamo, Corea, Thailandia, Macao, Singapore, Indonesia, Hong Kong, Malaysia. Con la loro "numerosa iscrizione", la specialità del nuoto sincronizzato, a detta dei cronisti RAI sul bordo vasca, è stata l'unica tra gli sport acquatici di Shangai a crescere in numero (ben 43 nazioni partecipanti) mentre nei tuffi, nuoto e pallanuoto si sono registrate costantemente riduzioni di numero di nazioni iscritte.

Venendo infine a distanze a noi più vicine, in Europa, è la Russia la nazione che è la leader assoluta mondiale da oltre un decennio; praticamente la nazione che è riuscita ad associare, nell'immaginario degli appassionati, il suo nome al "mondo sincro di eccellenza". "Vuoi vedere come si completa un obbligatorio perfetto?", "Vuoi vedere un balletto libero tecnicamente perfetto e artisticamente ammaliante?", "Vuoi vedere classe, eleganza, tecnica, passione in un'unica atleta sincro?" Solo nel mondo sincro russo troverete una risposta sempre positiva a queste domande. La Russia è la nazione da battere... e da ammirare. Poi in Europa, fino ai recenti mondiali di Shangai, ci sono state le amiche della Spagna, a noi così vicine come temperamento, creatività e buon/ottimo livello tecnico recentemente superate, di poco, proprio dalla impressionante Cina, e poi...noi, l'Italia.
Il movimento sincro spagnolo, come noi, soffre di poca diffusione geografica locale ma è riuscita a scoprire, alla fine degli anni 90, una grandissima atleta di talento naturale, parliamo di Gemma Mengual, mamma da pochi mesi e già sappiamo probabile rientrante l'anno prossimo, per le olimpiadi di Londra, sulla cui affascinante immagine sta ottenendo una visibilità e successo mediatico insperati. Oltre a Gemma, il quasi assente ricambio delle sincronette nazionali spagnole nel corso dell'ultimo quinquennio ha incrementato esponenzialmente l'esperienza media della loro squadra nazionale (in ogni caso abbiamo scoperto a Shangai con stupore la bravura tecnica di Andrea Fuentes che fino a "ieri" era un po' offuscata, nolente o volente, da Gemma Mengual e che, in sua assenza, ha brillato come una vera stella. Insieme a Andrea, Ona Carbonell, di ben 7 anni più giovane di Andrea e più giovane anche delle nostre due migliori doppiste nazionali, ha stupito ancor di più per le sue elevatissime qualità tecniche ed artistiche, non facendo rimpiangere per niente l'assenza temporanea dalle gare di Gemma Mengual). A questo si aggiunge inoltre l'aver fatto della creatività il marchio di fabbrica dei loro esercizi: tutto questo ha permesso alla Spagna di "rosicchiare" continuamente il gap che le divide dalla Russia migliorando costantemente il loro rank internazionale nel corso dell'ultimo decennio, seppur superate "in corsa" dalla impressionante Cina a Shangai.

Ed ora veniamo a noi: l'Italia ha vissuto nell'ultimo decennio la sindrome del "7° posto" in tutte le tipologie di balletti sincro. Per i giudici internazionali l'equazione Italia = 7° posto sembrava una soluzione obbligata, quasi doverosa. Solo ai recenti mondiali di Roma 2009 si è aperta una parentesi dove ci è stato riconosciuto un miglioramento tecnico e creativo della nostra nazione rispetto alla scuola sincro USA e a quella giapponese che erano scivolate ambedue dietro di noi, seppur di poco/pochissimo. Addirittura nel SOLO la nostra Beatrice Adelizzi conquistò la medaglia di bronzo mondiale e la Squadra superò gli USA e il Giappone.

Dopo due anni, molto è cambiato, fin troppo: per fortuna nel SOLO anche la allenatrice russa, nota per la sua capacità di individuare talenti in erba (basta nominare qui una impressionante e sconosciuta Neborako Anisiya che ha raggiunto l'incredibile punteggio di quasi punti 88.000 nel libero SOLO alla COMEN CUP 2011 a soli, ben soli, 14 anni (2^ anno cat Ragazze!)), ci ha apertamente invidiato la nostra giovanissima Linda Cerruti che è giunta sì ancora 7^ ma come unica ancora juniores tra le 12 finaliste mondiali. Il futuro è roseo quindi, per noi, nell'esercizio SOLO.

Nel Duo e Squadra, tuttavia, la maledizione del 7 posto si è riproposta inesorabilmente: lasciata alle spalle definitivamente la scuola sincro USA abbiamo dovuto subire il recupero della scuola sincro giapponese che ha riguadagnato un ranking migliore del nostro. Abbiamo cercato di recuperare, perché ritenuta raggiungibile, la scuola sincro Ucraina, che consideriamo da anni la nostra "principale" diretta concorrente per la partecipazione alle olimpiadi con l'esercizio squadra. Purtroppo qui abbiamo dovuto prendere amaramente atto, ai recenti mondiali di Shangai, che, invece, la scuola sincro ucraina è riuscita ad aumentare le distanze da noi. Sembrano quasi più raggiungibili il Giappone e il Canada che l'Ucraina. C'è ora ancora un anno di lavoro per ribaltare le valutazioni di quest'anno per sperare di vedere la fine del tunnel del 7^ posto e della esclusione della Squadra dalle olimpiadi 2011 per una sola posizione, ma i pannelli giudicanti internazionali, quest'anno, hanno apertamente dichiarato che con l'attuale team di nostre atlete e allenatrici sarà dura, veramente dura. Vedremo e, di cuore, incrociamo le dita delle "mani" ma anche dei "piedi"!

area nazionale: riportiamo di seguito una tabella che sintetizza l'intero movimento del nuoto sincronizzato italiano alla fine della stagione 2011

....aggiornamento tabella eseguito a metà agosto 2011....

  ASSOLUTE JUNIORES RAGAZZE

ES. A

Tot
Etichette di riga '81 '84 '85 '86 '87 '88 '89 '90 '91 '92 Tot '93 '94 '95 ND Tot '96 '97 '98 ND Tot '99 '00 ND Tot gen
LAZIO   2 1 1 4 1 2 1 7 7 26 7 14 16 1 38 23 22 29   74 35 51   86 224
AURELIA NUOTO UNICUSANO   1     1       3 3 8 4 4 4 1 13 4 6 7   17 5 9   14 52
ALL SWIM         1       3 1 5 2 3 2   7 3 4 6   13 8 3   11 36
SCUOLA NUOTO AREA                       1 2 6   9 6 2 5   13 6 7   13 35
OLGIATA SPORTING CLUB                         2 1   3 4 3 5   12 4 7   11 26
POL. TIME OUT                                   1 3   4 4 4   8 12
POLIA S.C. VILLAGE                                 4 6 2   12         12
VILLAGE SSD   1             1 3 5   3 1   4 1       1         10
CAMPUS PRIMAVERA                           2   2     1   1 2 5   7 10
FIAMME ORO     1 1 2 1 2 1     8                             8
ALL ROUND                                           2 5   7 7
FINPLUS                                           1 6   7 7
LE CUPOLE                                             4   4 4
DELFINO ASD                                 1       1 2     2 3
PALESTRINA NUOTO                                           1 1   2 2
LOMBARDIA           1   1 2 4 8 4 15 18   37 23 28 23   74 45 38   83 202
SINCRO SEREGNO               1 1 1 3 1 2 3   6 3 6 1   10 7 11   18 37
BUSTO NUOTO                       1 3 3   7 4 3 7   14 4 8   12 33
R.N. LEGNANO                   2 2 1 1 3   5 2 2 5   9 11 2   13 29
ISPRA SWIM PLANET                       1 4 4   9 5 4 1   10 4 2   6 25
COMO NUOTO                           1   1 2 5 1   8 3 4   7 16
NORD PADANIA NUOTO           1         1   3 1   4 1 1 2   4 2 2   4 13
QUANTA SPORT VILLAGE                 1 1 2   1 2   3 3 4 1   8         13
GARBAGNATE NUOTO                                 3 2 3   8   3   3 11
D.D.S.                                           7 2   9 9
BERGAMO NUOTO                                     1   1 3 4   7 8
REZZATO NUOTO                         1 1   2   1 1   2         4
INSUBRIKA                                           4     4 4
VENETO     1       2 1 5 3 12 8 10 8 1 27 16 24 30   70 38 45   83 192
VENETO BANCA MONTEBELLUNA             1   3 1 5 1 1 4   6 5 5 6   16 7 10   17 44
PLEBISCITO PADOVA             1   1 1 3 5 1 1   7 4 5 6   15 4 6   10 35
LIBERTAS NUOTO VICENZA                       1 8 1   10 1 2 3   6 4 9   13 29
POL. FUMANE 96     1         1 1   3 1   2   3 1 4 3   8 8 4   12 26
POL. TERRAGLIO                                 3 3 3   9 8 8   16 25
SPORT MANAGEMENT                             1 1 2 5 6   13 7 3   10 24
SS GABBIANO PADOVA                                     3   3   5   5 8
NUOTO VICENZA LIBERTAS                   1 1                             1
TOSCANA             2 1   2 5 1 11 11   23 7 7 21   35 24 28   52 115
R.N. FLORENTIA             1     1 2   4 4   8 1 1 3   5 4 2   6 21
SYNCRO PALLANUOTO LIVORNO                   1 1   3 4   7 1   3   4 4 2   6 18
FUTURA NUOTO PRATO                       1 2 1   4 2 5 4   11   1   1 16
TEAM NUOTO TOSCANA EMPOLI                         2 1   3   1 2   3   6   6 12
MASSAROSA NUOTO                           1   1 2   4   6 2 3   5 12
POL. OLIMPIA                                     4   4 2 4   6 10
AZZURRA NUOTO PRATO                                           6 3   9 9
FUTURA CLUB PRATO                                           2 7   9 9
NUOTO VIAREGGIO                                 1   1   2 4     4 6
OLGIATA SPORTING CLUB             1 1     2                             2
PIEMONTE                 1 4 5 4 4 10 6 24 7 5 10 5 27 21 10 8 39 95
TEAM 63                           2 1 3 1 1 1   3 7 1 3 11 17
AQUATICA TORINO                   1 1   2 5   7 1 1 3   5 2 1   3 16
PIANETA SPORT                 1 3 4 2 1 1 1 5     1   1 1 4   5 15
AQUAFITNESS                       1 1     2   1   3 4 7 1   8 14
SWIMMING CLUB ALESSANDRIA                                 2 2 4   8 3 1 2 6 14
LIBERTAS DUE VALLI                           1 2 3 1   1   2     1 1 6
LIBERTAS NUOTO NOVARA                             2 2 1     2 3   1   1 6
LIBERTAS NUOTO CALUSO                       1   1   2 1       1   1 1 2 5
POL. VALLE D'AOSTA                                               1 1 1
LIBERTAS SINCRO RIVAROLO                                           1     1 1
SICILIA     1               1 3 7 4   14 12 16 11   39 13 20   33 87
SYNCRO MED MURIANTICHI     1               1 2 4 3   9 4   8   12 7 3   10 32
IRON TEAM PALERMO                         1     1 3 5 1   9 2 6   8 18
POL. MURI ANTICHI                                 2 6     8 1 5   6 14
CATANIA SINCRO                                 1 1 2   4 3 6   9 13
WATERPOLO FONTALBA -ME                       1 2     3 1 1     2         5
CIRC.CANOTTIERI ORTIGIA                           1   1 1 3     4         5
LIGURIA                 1 1 2 5 1 15   21 10 7 10   27 23 10   33 83
R.N. SAVONA                 1   1 2   7   9 5 2 4   11 8 3   11 32
R.N. BOGLIASCO                   1 1 3   4   7 3 1 1   5 5 4   9 22
CHIAVARI NUOTO                         1 4   5 2 4 2   8 7 1   8 21
ANPI MOLASSANA 2000                                     3   3 3 2   5 8
EMILIA ROMAGNA 1     1   1 1 1     5 8 7 4   19 6 10 7   23 16 8   24 71
GENS AQUATICA             1 1     2 2 3 1   6 2 7 1   10 4 6   10 28
CN UISP BOLOGNA 1     1   1         3 2   1   3 2 2 3   7 5 1   6 19
NUOVA ACQUA SPORT                       2 2 2   6 2 1 3   6 3 1   4 16
TEAM MARCHE                       2 2     4                   4
BONDENO NUOTO                                           4     4 4
ABRUZZO                       6 9 5   20 8 8 8   24 8 4   12 56
SAN FRANCESCO VASTO                       1 3 2   6 4 3 2   9 5 4   9 24
SIMPLY SPORT                       3 3 3   9 3 2 4   9 3     3 21
R.N. SAVONA                       2 3     5 1 1     2         7
AVEZZANO NUOTO                                   2 2   4         4
PUGLIA                 1   1   5 8   13 12 7 8   27 8 4   12 53
AQUA 2000                 1   1     3   3 4 2 5   11 4 4   8 23
GP MODUGNO SSD SRL                                 1   3   4 3     3 7
ICOS SPORTING CLUB                         4 2   6 1       1         7
FIMCO SPORT                         1 1   2 4       4         6
AS.SO.RI                                   4     4         4
NUOTO GALATINA                           2   2   1     1         3
AEMME                                 2       2 1     1 3
SARDEGNA               1 1 1 3     1 3 4 5 9 1 1 16 5 3 6 14 37
PROMOGEST               1 1 1 3     1 3 4 5 5   1 11 2 1 3 6 24
R.N. CAGLIARI                                   4 1   5 3 2 3 8 13
MARCHE                       1 1 1   3   10 5   15 9 4   13 31
PESARO NUOTO                                   4 3   7 5 2   7 14
TEAM MARCHE                       1 1     2   6 1   7 2 2   4 13
AUDASYNCRO                           1   1     1   1 2     2 4
FRIULI             1     2 3 1 4 7   12 3   1   4 2 1   3 22
TRIESTINA NUOTO             1     2 3   4 4   8 2   1   3         14
GORIZIA NUOTO                       1   3   4 1       1 2 1   3 8

Tot atlete partecipanti ad una gara agonistica regionale e/o nazionale

1 2 3 2 4 3 8 6 18 24 71 48 88 108 11 255 132 153 164 6 455 247 226 14 487 1.268
atlete che si sono fermate ai primaverili di categoria (obbligatori) 7         68         95       96 266
atlete che hanno eseguito solo un combinato in categoria 2         9         16       21 48
                      62         178         344       370 954

Anno precedente
stesso anno nascita

1 4 4 4 2 9 10 14 31 34 113 65 92 127 7 291 141 155 165 50 511 193  ND 39 232 1.147

 Due anni fa

                    74         151         473       390 1.088

Come si può notare il sincro agonistico italiano sembrerebbe essersi incrementato di 100 unità rispetto l'anno precedetne ma, purtroppo non è proprio così. Se si tiene conto che 212 sincronette (309 nel 2010 e oltre 230 nel 2009) NON si sono qualificate ad alcun campionato nazionale e che altre 187 (2009: 235) hanno fatto capolino ad UN SOLO campionato nazionale e poi sparite, dovremmo purtroppo prendere atto che invece di una espansione il movimento sincro italiano si stia leggermente contraendo.

Sono coinvolte 84 (2010: 83, 2009: 80) associazioni sportive ripartite  su 13 Regioni. Tuttavia contiamo 17 (2010: 25, 2009: 15) associazioni con meno/uguale 5 atlete, numero decisamente insufficiente che delimita un "provare" a fare sincro da un concreto "progetto qualitativo". Inoltre altre 11 società con un numero di atlete superiori a 5 hanno partecipato e/o tentato di partecipare ai soli nazionali primaverili. Pertanto anche qui registriamo una concreta diminuzione rispetto all'anno scorso.

Le Regioni dove il sincro agonistico è più diffuso sono Lazio con 224 atlete che mostra una accelerazione importante nel loro numero di atlete che si incrementa di 58 unità rispetto al 2010 (2009: 186) e conquista la palma di regione con maggior diffusione del nuoto sincronizzato agonistico scalzando la Lombardia. A seguire la Lombardia con 202 atlete (2010: 200, 2009: 192) e poi a seguire Veneto con 192 atlete (2010: 163, 2009: 166). Queste 3 Regioni raggiungono, da sole, ben il 48.7% del totale atlete italiane (2010: 46%, 2009: 50%).

Solo 48 società (2010: 43, 2009: 38) riescono a superare il numero complessivo di 10 atlete. Come lo scorso anno le società Aurelia Nuoto Unicusano e Veneto Banca Montebelluna sono le uniche a riuscire a superare la quota "da sogno" di oltre 40 atlete per società. Alle loro spalle RN Savona, Sincro Seregno e All Swim si approssimano alle 40 atlete rispettivamente.

La grande novità positiva della stagione appena terminata è l'ingresso "in pompa magna" della società militare FIAMME ORO che ha di fatto assorbito quasi interamente le atlete che compongono la nostra nazionale assoluta (il dislivello tecnico tra le rappresentanti di questa società e tutte le altre concorrenti è stato evidente agli scorsi campionati invernali assoluti). Un buon modo di supportare e traghettare questa specialità acquatica sportiva molto impegnativa dal dilettantismo quasi imperante al professionismo.

In Italia il nuoto sincronizzato sta subendo gli stessi influssi dell'attività agonistica di ginnastica artistica e ritmica. Il maggior numero di atlete in attività agonistica si concentra nella fascia di età tra i 10 e i 14 anni (primi 2 anni Es A e i 3 anni della cat Ragazze). Dai 16 anni, quando le atlete (i maschietti sono ancora una rarità...) raggiungono la cat Junior l'emorragia è evidente a causa del rilevante impegno in allenamenti richiesto da questa difficile ma affascinante specialità sportiva.

Con l'anno scorso TUTTE le atlete dalla cat Es A e più giovani hanno dovuto acquisire obbligatoriamente un brevetto per partecipare a gare nazionali, brevetto denominato "stelline". Questo brevetto, introdotto 4 anni fa, ha lo scopo di obbligare qualsiasi sincronetta italiana ad eseguire con qualità per lo meno sufficiente gli elementi base che costituiscono un qualsiasi movimento nell'acqua durante un balletto.

Ogni obbligatorio, ogni balletto di nuoto sincronizzato, in estrema sintesi, è un completamento in successione di POSIZIONI BASE e MOVIMENTI BASE catalogati dalla FINA con precisione fin dal 1994 a cui si aggiungono elementi artistici. E' questo che fa divergere il nuoto sincronizzato moderno dai balletti artistici che Ester Williams e i suoi coreografi hanno lasciato nell'immaginario collettivo mondiale.

La ricerca obbligatoria della qualità per eccellere a livello internazionale ha costretto la FIN a imporre un livello minimo di qualità tecnica necessario per il mondo agonistico, preso atto di un incremento di numero di nuove sincronette (che noi oggi non riscontriamo concretamente per la verità, come risulta dalla nostra tabella sopra...) ma con una preoccupante diminuzione di qualità tecnica.

Ecco così che a fianco del mondo sincro agonistico italiano si è sviluppato nel corso di questi ultimi 4 anni un parallelo mondo sincro propaganda con successi nazionali e societari inattesi. A solo titolo di esempio ai campionati nazionali sincro "propaganda" invernali, tenutisi a Civitavecchia, hanno partecipato 48 società con quasi 850 atlete eseguendo ben 330 balletti. A solo titolo di esempio la società Busto Nuoto, oltre alle circa 40 atlete agoniste, possiede tra le sue iscritte circa un centinaio di sincronette propaganda.

In tutto l'anno sportivo 2010 - 2011 sono state distribuite medaglie alle atlete che hanno meritato il podio in diversi nazionali ma nessuno ha potuto farsi una idea della distribuzione del "carico di lavoro agonistico" che alcune atlete hanno dovuto affrontare per dare supporto alla loro società e/o alla nazione italiana. Così abbiamo fatto una ricerca nei nostri elenchi con l'obiettivo preciso di individuare coloro che hanno vinto la hit parade del numero di balletti eseguiti (escluso obbligatori) in gare agonistiche nazionali/internazionali. Ecco cosa abbiamo scoperto:

CAT ASSOLUTE

Sofia Scanziani (Seregno), Sara Rotondi (All Swim), Giorgia Borsa (Legnano) e Marta Lucarini (Village) vincono la palma per aver supportato per ben 7 volte la loro specifica società di appartenenza in balletti nazionali di categoria.

A loro si aggiungono le nostre 10 atlete della nazionale italiana, quasi tutte attualmente nella società FIAMME ORO, che hanno partecipato a quattro trofei internazionali (German open, Europei Sheffield, Savona open, Mondiali Shangai) ei balletti nel campionato invernale nazionale assoluto

CAT JUNIORES

6 atlete hanno eseguito ben 13 balletti in campionati nazionali e sono Chiara Manessi (Busto), Silvia Vismara (Npn), Giada Finco (Padova), Olimpia Benvenuto (Bogliasco), Linda Cerruti (Savona), Federica Sala (Seregno). Ad eccezione di Chiara Manessi tutte le altre hanno inoltre partecipato agli Europei Junior e, inoltre, Linda Cerruti anche i mondiali assoluti di Shangai

CAT RAGAZZE

A Eleonora Ratto (Bogliasco) va la palma di vincitrice in questa categoria per aver eseguito ben 12 balletti a supporto della sua società in tre campionati di categoria (ASS, JUN e RAG). A seguire Isabella Brambilla (Npn) ha eseguito 11 balletti in ben 3 categorie.

Altre circa 15 atlete hanno ballato 10 volte nei diversi campionati nazionali da Ragazze in su, segno che questa è l'età/categoria dove le allenatrici tendono a "spremere" maggiormente le loro atlete con miglior potenziale tecnico (forse eccessivamente...).

Conclusione? abbiamo qui sopra dimostrato che poche, troppo poche atlete ballano numerosamente perché dotate di un bagaglio tecnico elevato nella loro società ma anche perché il numero di atlete in tutta Italia disponibili nelle società di qualità tecnica "buona" (fascia voto superiore a 70.000 punti) sono proprio poche (dai nostri archivi rileviamo che negli obbligatori sono state solo circa 40 le atlete in Italia che hanno superato i 70.000 punti negli obbligatori). Ci permettiamo qui di richiamare alla vostra memoria che le 12 atlete russe che hanno partecipato alla Coppa Comen 2011 hanno conseguito "mediamente", negli obbligatori, la votazione di oltre 76.000 punti ed hanno solo al massimo 14 anni di età!

area regionale: vi invitiamo a visitare le pagine del sito per approfondire le realtà regionali italiane

2 dicembre 2008

Poi dicono che il nuoto sincronizzato si possa fare solo in acqua!

Una simpatica curiosità dal mondo del web

Dopo gli exploit del comici di Zelig che hanno simpaticamente diffuso la conoscenza dell'esistenza della specialità sportiva del nuoto sincronizzato anche fuori dalle piscine, ecco che dal sito di Virgilio è apparso in data odierna un video simpaticissimo caricato sul web da un sito della Romania.

Il titolo è "Nuoto sincronizzato in ufficio".

Siete incuriositi? Allora cliccate sulla foto a fianco e.... buon divertimento!
 

Conoscere il nuoto sincronizzato per aree geografiche

INTERNAZIONALE

...

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

NAZIONALE